Quando la lettura ”gioca a basket!” Alla Feltrinelli naturalmente!

Da sinistra Matteo Pazzi e Alberto Amorelli

Ordunque: La settimana scorsa stavo controllando la mail… E to guarda un evento de La Feltrinelli… La apro: Letture di Charles Bukowski! Perché no?

Prendo il cellulare e telefono subito a Erika la Direttrice, mi spiega che sono un’Associazione Culturale denominata Gruppo del Tasso e/o Compagnia del Libro e con estrema gentilezza mi fornisce il nome e numero di Alberto Amorelli, Presidente dell’Associazione, per un primo contatto di presentazione. Chiamo subito! Dall’altra parte trovo una persona giovane e fresca, di mente aperta e dalla voce squisita ben felice di accogliermi tra i suoi “ascoltatori” vado sola, perché sono più concentrata quando sono sola, recepisco meglio gli stimoli esterni che vanno diretti a cuore e cervello…

Ma prima di trasmetterveli vi devo raccontare la simpatica accoglienza che mi hanno riservato i ragazzi del Gruppo del Tasso e/o Compagnia del libro, Io: “Ciao, sono Eugenia”  e loro, simpaticamente, in coro:”La Blogger!” Io tra il divertito e lievemente imbarazzato: “Sì sì” presentazioni varie, con tutti, e dopo poco si comincia.

La sensazione che ho avuto da subito, proprio un qualcosa che mi ha colpito dentro è stata la sportiva armonia che raccoglieva in “un unico gioco” tutto il Gruppo che era composto oltre che da Alberto Amorelli e Matteo Pazzi che uno dei Consiglieri dell’Associazione e un folto gruppo di amici intervenuti per l’occasione.

Dicevamo: la prima impressione che danno è molto di gioco di squadra, il gioco del Basket, si passano libri e relative letture, con la facilità e la forza di un palleggio alla Danilo Gallinari durante una partita dell’NBA, eppure tutto ciò ne è lontano anni luce, ma vi assicuro che le loro pause brevi e misurate, condite da aneddoti sull’Autore in questione che rendono tutto più “piccante” il tono diverso, ma armonico di ogni lettore ed anche la geniale e curiosa aggiunta di un piacevole ragazzo londinese che ha ritradotto in lingua originale prima di alcune letture le poesie, davano ancora più sapore al tutto rendendolo così fresco e morbidamente veloce, nonché  molto amichevole da far volare piacevolmente il tempo.

Un ultimo consiglio i che quello d’iscrivervi alla mailing-list di La Feltrinelli, la quale propone sempre iniziative interessanti, potete farlo direttamente in negozio in Via Garibaldi 28/30 a Ferrara.

http://www.gruppodeltasso.it/home.html

 

2 pensieri su “Quando la lettura ”gioca a basket!” Alla Feltrinelli naturalmente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *