Marcello Carrà un artista tutto ”naturale”.

02-animale-dionisiaco

Animale Dionisiaco ad opera di Marcello Carrà

 

Ho già scritto in merito alla mostra di Marcello Carrà presso la MLB Home Gallery, ispirata all’ “Agnus Dei” di Zurbaràn, ma ora vogliamo sapere dall’artista come si è sviluppato il suo percorso negli ultimi anni.

Marcello, lo rammentiamo, è uno degli artisti con cui la MLB home gallery ha instaurato una collaborazione molto intensa: di recente la galleria di Maria Livia Brunelli ha ospitato diverse mostre del giovane ferrarese, un talento in ascesa, con uno stile e una tecnica del tutto particolari.

Marcello stesso ci racconta che il percorso sugli insetti, indagati negli ultimi anni tramite la penna biro, è partito da un’esperienza di tipo pittorico, con l’inserimento, a pennello e con il colore a olio, di queste piccole creature su fotografie di architetture contemporanee. L’esito di questo intervento è stato di nuovo fotografato, e le opere sono state poi esposte presso una collettiva di giovani artisti nel 2008.

“L’indagine sugli insetti è continuata – racconta Marcello – con l’utilizzo della penna Bic, su carta e su legno, uno strumento che mi è servito per indagarli più a fondo e studiarne l’anatomia, collegandomi ai temi della caducità e della noncuranza con cui noi li eliminiamo. Mi interessava il rapporto di scala tra l’insetto e l’uomo, nel quale ovviamente l’insetto risulta inevitabilmente sfavorito. La morte di un insetto è un comunque la morte di essere vivente, anche se minuscolo, eppure noi rimaniamo indifferenti quando li schiacciamo con noncuranza”.

Nei cicli successivi Marcello mantiene l’interesse per gli animali, disegnando scrofe e maiali, sempre attraverso una riflessione sul rapporto tra animale e uomo: il maiale è sacrificato semplicemente per il piacere alimentare dell’uomo. In Marcello c’è, in questi primi cicli di opere, un continuo rimando al mondo animale, all’analisi e al rispetto di una fauna sfavorita nel rapporto con l’uomo.

Questo tema ritorna anche nel successivo lavoro sui  cambiamenti climatici che coinvolgono il pianeta, e che complicano l’esistenza della fauna e della flora marina: così, associando opere su maiali e pesci nella mostra tenutasi alla MLB Home Gallery all’inizio del 2012 dall’ironico titolo “Né carne né pesce” Marcello mette a confronto il mondo marino con quello terrestre.

In seguito l’artista, dopo il terremoto che ha colpito Ferrara nel maggio 2012, inizia un ciclo di opere ispirato a Peter Bruegel il Vecchio, pittore fiammingo del ‘500, rivisitandone i dipinti più noti, in cui elimina l’elemento umano, come se i personaggi fossero tutti fuggiti per le scosse, inserendo elementi di rovina come il crollo parziale dei fabbricati.

La mostra allestita fino al 1° dicembre presso la MLB Home Gallery, come già abbiamo detto nel post precedente, è invece una rivisitazione dell’ “Agnus Dei” di Zurbarán – Agnello di Dio -, attualmente esposto a Palazzo dei Diamanti. L’Agnus Dei, che rappresenta un simbolo di purezza, essendo emblema del Figlio di Dio, viene rielaborato da Marcello, che ne stravolge il significato originale: ogni opera esprime la crisi di valori della società contemporanea, che è in decadenza non solo per motivi di carattere economico, ma soprattutto per ragioni di carattere morale. L’interpretazione di questo concetto è elaborata dall’artista in maniera eccellente sia dal punto di vista grafico che simbolico. Marcello rappresenta quindi il “caos”, “la tristezza”, “l’incomprensione”… con la leggerezza e quel tocco di ironia che gli sono caratteristiche.

Un invito: chi viene a Ferrara per la mostra su Zurbarán, che ci fa riflettere sulla crisi del ‘600, non può fare a meno di visitare la mostra di Marcello Carrà, che riflette invece sulla crisi attuale.

Maria Livia Brunelli e Marcello Carrà vi aspettano.

Sito Ufficiale Marcello Carrà

Sito Ufficiale MLB Home Gallery

e-mail MLB Home Gallery

Eugenia Neri

 

 

 

2 pensieri su “Marcello Carrà un artista tutto ”naturale”.

    1. Eugenia Neri Autore articolo

      Grazie Matteo è stato un piacere intervistare Marcello, è una persona calma e gentile, esprime le stesse emozioni nelle sue opere…

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *