Tragedia e ancora tragedia a Ferrara.

Ieri la tragedia e oggi?!

Oggi le polemiche, ovviamente, che forse sono ancora più tragedia della tragedia stessa.

Non importa neanche dire che sto parlando del duplice omicidio con conseguente suicidio che ha coinvolto la famiglia Bartolucci di Ferrara, nel quale ha perso la vita il conoscente o forse un amico: Giovanni Bartolucci.

Lo voglio ricordare per la sua passione sfrenata per il cinema e per l’attrice Gloria Guida, per la sua profonda conoscenza del cinema, ed ecco che adesso mi viene voglia di telefonargli per parlare con lui, magari di Tarantino o di Fernando Di Leo e del suo film “Avere vent’anni” come avevo fatto altre volte. Mi viene mente la sua voce pacata, tranquilla, la sua disponibilità nel spiegare le cose. Una mattina era passato anche da casa mia Giovanni, per aiutarmi a stimare il valore di alcune locandine e spiegarmi la differenza tra manifesto e locandina, mi aveva dato le misure precise per capire da sola la differenza e io mi ero appuntata tutto, e ora? Cosa ne rimane ora di questo uomo mite e ben disposto verso gli altri?

Io so cosa rimane a me, anche se forse Giovanni disapproverebbe, mi rimane la rabbia di non aver capito, il dolore di non essere andata oltre locandine a cercare di capire che qualcosa non tornava.

In più sono anche “incazzata” perché adesso le Istituzioni dicono: “Non sapevamo.” e “Non hanno chiesto aiuto.”. Mah?!

A me risulta difficile crederlo e così oggi ho fatto una prova, ho scritto un post un po’ personale, ma assolutamente vero su due profili FB che mi rappresentano.

Ho scritto questo:

“Lettera aperta:

Visto che ho un inquilino che non mi paga, gli affitti mi fanno reddito perché ho un lavoro che è solo part time e al momento non trovo altro, nonostante mi dia da fare, così mi sono rivolta ad un’assistente sociale che dice di non poter fare nulla per me. Devo pagare migliaia di euro di Tasse, di spese condominiali, ordinarie e straordinarie quindi sono a rischio di spendere anche gli ultimi risparmi che mi ero messa da parte per la Pensione per pagare queste spese e l’Avvocato, che spero mi aiuterà per lo sfratto di questo inquilino moroso.

Ecco! Adesso lo sapete tutti!

Eugenia Neri”.

E nulla, non ho ottenuto grande attenzione. Forse fa più comodo vedere che tutto va bene, che tutto e bello e pensare che è una provocazione, invece non lo è!

Sicuramente una cosa, nessun Assessore potrà mai dire che io non ho chiesto aiuto, perché forse è questa la vera tragedia.

E voi cosa ne pensate?

Eugenia Neri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *