E continuano ad arrivare sorprese davanti alla mia porta di casa…

La mia porta di casa con davanti una sorpresa.

E continuavano ad arrivare sorprese davanti alla mia porta di casa…

In questo modo mi sentivo un po’ meno sola, i regali mi facevano compagnia.

Era partito tutto così: ad inizio estate avevo dato ad una mia vicina di casa, che aveva della terra in campania circa 20 kg di carbonella che mi aveva ereditato mio padre, e scherzando la avevo chiesto della frutta, e così è stato, è arrivata la frutta.

Frutta buonissima che gustavo gioiosamente, ma anche offrivo ad altri vicini ed amici.

Era bello conoscere i miei vicini da una vita, ma era arrivato il momento di andare…

Forse dovrebbe essere vietato abitare nella casa dei genitori o dei nonni, ma la mancanza o anche solo la precarietà del lavoro a volte ti costringe.

Il quartiere che una volta era un vanto per i suoi abitanti era diventato luogo di spaccio, e io non ci duravo più, mi sentivo ingabbiata dalla Città e da me stessa forse, ma ora per la prima volta nella vita avevo un piccolo capitale, anche se ereditato, ma mi sentivo “quasi” senza meriti. Mi scendeva una lacrima mentre lo scrivevo. Ma perché mi sentivo così che avevo faticato tanto ogni piccola conquista, dalla Maturità presa a Bologna, all’indipendenza, anche economica, ottenuta nel periodo milanese.

Eppure questo “pessimismo cosmico” alla Leopardi, che mi accompagnava da qualche mese, dalla fine dell’ultima “non storia” proprio mi struggeva.

E mi distruggeva. Avrei avuto voglia di lavorare, ma di fare quello che volevo io:  “La Giornalista”. Ma la strada per farlo a livello professionale era ancora lunga, se mai ci sarei arrivata.

E così me stavo a scrivere su questo oramai vecchio Blog le mie “miserie” sotto forma di racconto.

Mah?!

Sarà giusto? Sarà scritto bene? Forse mi dovrei chiedere?

Intanto aspetto novembre con ansia per il Corso di Web Marketing che dovrò fare a Bologna da Studio Samo.

Forse è proprio ora di cambiare aria?!

Eugenia Neri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *