Ferrara Film Festival: il sogno prende forma!

Da sinistra Eugenia Neri e Maximilian Law.

Da sinistra Eugenia Neri e Maximilian Law.

È stata una grande festa martedì sera alla Sala Estense di Ferrara.

Una festa per la Città Estense e per i cittadini che hanno potuto e voluto assistere ad un evento molto originale e importante: una “Conferenza Stampa all’americana” – come mi piace definirla – per la presentazione del Ferrara Film Festival che ha visto coinvolta, a sorpresa, anche la sottoscritta, ma di questo ne parleremo dopo…

Una piccola spiegazione su cosa intendo per “Conferenza Stampa all’americana”: intanto è “open”, cioè chiunque può partecipare, e non è solo per i giornalisti e addetti ai lavori. Questa già mi è sembrata una cosa molto bella e nuova per Ferrara e forse per l’Italia. Vi sono poi, in ordine d’uscita, uno o più presentatori e presentatrici, l’introduzione degli ospiti, i partner del progetto e il progetto vero e proprio, le domande dei giornalisti e blogger – e qui mi hanno invitato sul palco, non vi dico l’emozione, ma a Ferrara ci conosciamo un po’ tutti e quindi ero tra buoni amici – e il tutto si conclude con gli interventi del pubblico.

Un piccolo passo indietro: ve ne ho già parlato in due post precedenti, qui e qui, di Maximilian Law e del suo desiderio di portare nella sua città natale, Ferrara, un pezzo della città che lo ha adottato negli ultimi dieci anni, Los Angeles, per la precisione la zona di Hollywood, la “Mecca del Cinema americano”, potremmo dire mondiale.

Ecco: questo giovane uomo, dotato di caparbietà ed entusiasmo, fuori dal comune, sta letteralmente realizzando il suo sogno!

Non solo, ha coinvolto tante altre persone importanti e le ha spinte a credere in questo progetto: il vice sindaco Massimo Maisto si è detto felice di quest’iniziativa e l’appoggia con entusiasmo.

La sua casa di produzione, americana, PERPETUUS è partner del Ferrara Film Festival.

Un’altra partnership importante è quella con la Fondazione Culturale Carlo Rambaldi che ha come presidente Victor Rambaldi. Victor, figlio di Carlo Rambaldi, tre volte Premio Oscar per scenografie ed effetti speciali, ha lasciato un videomessaggio molto incoraggiante per il pubblico ferrarese. Presto a Vigarano Mainarda, paese in provincia di Ferrara che ha dato i natali a Rambaldi padre, aprirà un Museo a lui dedicato.

È stata creata qualche mese fa la Ferrara Film Commission di cui cito solo il nome dell’ideatore e primo presidente, l’architetto Alberto Squarcia, che la progettava da tempo e aspettava solo il momento adatto per dare forma al suo sogno, che ora è realtà, La Ferrara Film Commission viene da se che è diventata subito partner del Ferrara Film Festival, ed io, orgogliosamente, sono iscritta a questa Associazione.

Partner e collaboratori sono, inoltre, l’Ambasciata americana in Italia, il Comune di Ferrara e il Comune di Vigarano Mainarda

Torniamo alla serata che è stata spumeggiante grazie anche alla conduzione della giornalista e blogger Francesca Succi in coppia con il simpatico Edoardo Boselli. Questi giovani presentatori hanno avuto il piacere di offrire ai nostri occhi, ma anche alle nostre orecchie, artisti come Thomas Cheval, Fulvio Bertolino e Roberta Righi in ordine di uscita sul palco della Sala Estense. Tre voci diverse, ma ugualmente piacevoli da ascoltare, per staccare la spina per due ore sognando il Cinema con “la C maiuscola” insieme a Maximilian.

Maximilian in persona è poi intervenuto sul palco per spiegare il funzionamento del Festival con delle slide.

Arrivato alla slide con scritto: “CHI PAGA?”. Suspance… Ma in un attimo ha conquistato il pubblico dicendo che per il Festival sono previsti grossi sponsor, facendo partire uno scrosciante applauso!

Di tutto ciò, una delle cose che mi ha colpito di più è stato l’intervento di un professore, Pietro Benedetti dell’istituto Luigi Einaudi di Ferrara, nel momento degli interventi da parte del pubblico, in cui ha detto: L’istituto Einaudi ha un nuovo indirizzo: Grafica e Comunicazione Multimediale. I ragazzi che seguono questo percorso di studi vengono seguiti da me, che sono uno dei docenti, per realizzare spot e cortometraggi oltre a fotografia pubblicitaria. Inoltre realizziamo in modo continuativo un telegiornale che abbiamo intitolato Einaudi TG – ETG.

Molti sono stati i premi vinti da questi giovani allievi, sia nazionali che internazionali, che sono serviti ad acquistare nuove attrezzature sempre più professionali’.

Dopo questo che dire? Sembra proprio che il Cinema ferrarese solo sia solo avvolto da un velo di nebbia e pare che serva Maximilian per sollevarlo e fare risplendere nuovamente il sole della Settima Arte su Ferrara.

In bocca al lupo! E come direbbe qualcuno: “niente contro il lupo!”

Sito Ufficiale Maximilian Law.

Sito Ufficiale Ferrara Film Commission.

 

Eugenia Neri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *