Tintoretto | Un ribelle a Venezia.

Tintoretto. Un ribelle a Venezia. O forse si potrebbe dire anche “Un esperto marketer di se stesso e della sua stessa arte”. È stato definito in molti modi è questo è mio personalissimo modo di immaginarlo. È comunque Tintoretto.

Tintoretto poster

Locandina del documentario Tintoretto. Un ribelle a Venezia.

È stato definito in molti modi è questo è mio personalissimo modo di inmaginarlo. David Bowie l’ha definito “Una proto rock star”, mentre per Jean-Paul Sartre è stato “Il primo regista della storia”. È sempre Tintoretto.

Fatto sta che non è un artista che ha lasciato indifferenti. David Bowie possedeva un suo quadro, era suo collezionista. Anche il Regista Peter Greenaway si è interessato a questo ammaliante artista.

Il Regista che s'interessò a Tintoretto.

Peter Greenaway il Regista.

Aveva Jacopo Robusti, nome originale, del Tintoretto un modo molto particolare di procurarsi il lavoro, abbassava i prezzi rispetto alla concorrenza, era più veloce nelle consegne e molto astuto nel proporsi, sapeva mercanteggiare. E in questo docu-film firmato Sky Arte si evince dalle interviste e dalla voce narrante di Stefano Accorsi, proprio questa forte personalità di Tintoretto.

Accorsi Stefano Attore

Stefano Accorsi, voce narrante.

Questo omaggio a Tintoretto da parte di Sky Arte è per il cinquecentenario della nascita dell’artista, distribuito da Nexo Digital nell’ambito del progetto Grande Arte al Cinema.

Nel docu-film si ripercorre l’avventurosa vita del pittore Jacopo Robusti, considerato da diversi critici spregiudicato, inquieto, infinitamente indipendente e anche aggiungo io temerario, sembrava che non avesse paure nel proporsi anche nei modi più bizzarri.

Con un trucco molto astuto riuscì a sapere dei particolari a lui utili per entrare fisicamente a portare un’opera finita, e non un disegno come era stato richiesto, all’intero della “Scuola di San Rocco” e così si aggiudicò, anche se con alcune critiche di decorare l’intero edificio e a quei tempi neanche Michelangelo poteva dire di avere un edificio a decorato solo da lui medesimo.

Sky Arte sostiene anche il restauro delle due Marie di Tintoretto, “Maria in meditazione” 1582 – 1583 e “Maria in lettura” sempre 1582 – 1583 e poi saranno portate alla National Gallery of Art di Washington, in occasione del Cinquecentenario della nascita  di Jacopo Robusti detto il Tintoretto.

Eugenia Neri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *